CHIUDI

Art. 10 - L’assemblea dei soci - Poteri dell'assemblea

L'Assemblea è costituita dai Soci effettivi, fondatori ed onorari.

E' ammessa, in Assemblea, la partecipazione per delega dei Soci fondatori ed effettivi ad altro Socio fondatore o effettivo partecipante. Ciascun Socio fondatore e ciascun Socio effettivo non può rappresentare, in Assemblea, per delega, più di cinque Soci tra fondatori ed effettivi.

L'Assemblea dei Soci è convocata e presieduta dal Presidente – in via ordinaria almeno una volta l'anno per l'approvazione del conto economico preventivo e del rendiconto economico consuntivo – mediante posta elettronica certificata con ricevuta di ritorno, o a mezzo fax o mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento, spedita almeno dieci giorni prima del giorno della riunione.

L'avviso di convocazione deve inoltre contenere l'ordine del giorno della riunione.

L'Assemblea può essere inoltre convocata in via straordinaria ogni qualvolta ne faccia richiesta almeno un terzo dei componenti del Consiglio Direttivo o dei Soci che hanno diritto di voto o uno dei Soci fondatori.

 

All'Assemblea dei Soci, riunita in sede ordinaria, compete:

  •  approvare il programma delle attività e dare le direttive operative al Consiglio Direttivo e deliberare la relativa copertura finanziaria;
  • eleggere con nomina triennale rinnovabile il Presidente, il Consiglio Direttivo e il Tesoriere.
  • ratificare o rifiutare la designazione di nuovi Soci, presentata dal Consiglio Direttivo con la maggioranza dei voti;
  • ratificare le radiazioni dei Soci deliberate dal Consiglio Direttivo e prendere atto degli eventuali recessi;
  • approvare il conto economico preventivo e il rendiconto economico e finanziario consuntivo annuale;
  • deliberare l'entità delle quote associative;
  • eleggere con nomina triennale rinnovabile il Collegio dei Revisori;
  • eleggere con nomina triennale rinnovabile i componenti del Collegio dei Probiviri.

 

 

All'Assemblea dei Soci, riunita in sede straordinaria, compete:

  • deliberare le modifiche allo Statuto;
  • deliberare lo scioglimento dell'Associazione e la devoluzione dei fondi residui.

 

 

 

 

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn