CHIUDI

Crisi/ Todini: Investire sulla cultura per rilanciare turismo

"Partnership pubblico-privato soluzione da valorizzare"

È necessario investire sulla cultura per rilanciare il turismo e sostenere l'economia. Lo ha affermato il presidente del comitato Leonardo, Luisa Todini, intervenendo a una tavola rotonda all'Auditorium organizzata per l'iniziativa 'Le città della cultura'.

Per l'export le pmi non bastano più

L'export traina la ripresa, ma il nostro tessuto produttivo - fatto di aziende troppo piccole e poco innovative - rischia di frenare il rilancio del Paese.

E sebbene le esportazioni siano aumentate del 16,9% nel primo quadrimestre dell'anno, se il sistema economico italiano avesse avuto la stessa distribuzione settoriale e dimensionale della Germania, l'export avrebbe potuto crescere di un terzo.

Basta barricate anti-cambiamenti

Marcegaglia sull'Ice: promozione all'estero unificata sotto la Farnesina - «Taglio spesa o rischio Grecia»

Basta con le resistenze al cambiamento. «L'Italia che ogni volta che si deve cambiare alza le barricate e blocca tutto non è l'Italia che vogliamo». Servono le riforme per crescere, i tagli alla spesa pubblica per risanare i conti: «Altrimenti rischiamo di diventare come la Grecia. Non lo siamo, ma dobbiamo ragionare come tagliare gli sprechi».

Napolitano: forzare la crescita

«Serve ripresa più sostenuta - Pur tra le tensioni le istituzioni facciano il loro dovere»

Le stime più recenti della Banca d'Italia fotografano «in modo esemplare» una situazione che per il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano presenta luci e ombre. Da un lato, il contenimento del deficit e un aumento del debito pubblico «inferiore alla media dei paesi dell'euro». Dall'altro, una ripresa che resta fiacca, attorno all'1% nel 2011 e 2012, decisamente al di sotto della media europea.

L’appello di Napolitano: «Forziamo la crescita»

«Servono più produttività e competitività»

Giorgio Napolitano invita tutti a rimboccarsi le maniche e a tirare il cuore oltre l'ostacolo della crisi, ad andare «oltre i limiti» che le previsioni ci assegnano, «nell'interesse generale del Paese ».Ad essere più produttivi e competitivi, per vincere le sfidechesonodavanti.

Marcegaglia: il 2011 sarà un anno migliore ma bisogna fare di più

LA FORZA DELL'EXPORT Il numero uno degli industriali: c'è spazio per i nostri prodotti all'estero ma occorrono ricerca e sostegno alle imprese I PREMI AL QUIRINALE. A Laura Biagiotti il « Leonardo ».

Un 2011 che sarà migliore del 2010, con qualche incertezza, ma con la spinta forte dell'export e della ripresa della domanda globale. Emma Marcegaglia mette in evidenza il +15% che le esportazioni italiane hanno avuto nei primi 11 mesi del 2010, una percentuale che sale al 17% se si considerano i mercati emergenti.

I mecenati fanno bene a Roma

Premio Leonardo Laura Biagiotti, prima donna a ricevere il Premio Leonardo

È romana ed è la prima donna ad aver conquistato un ambito riconoscimento, il «Premio Leonardo», come interprete dell'immagine vincente del nostro Paese nel mondo. Laura Biagiotti è emozionatissima.

Made in Italy, Napolitano premia la Danieli

Il presidente: il vostro impegno non è ripagato dal Paese, la ripresa è lenta

ROMA. Giampietro Benedetti, presidente e ad delle officine meccaniche Danieli di Buttrio, ha vinto il Leonardo Qualità Italia 2010, premio consegnato ieri nell'ambito degli Oscar del Made in Italy. Gli "oscar" sono stati consegnati alla presenza del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, e premiano quest'anno «gli imprenditori e le aziende che maggiormente stanno contribuendo al rilancio economico tramite le esportazioni».