Rapporto Export SACE 2022: “CARO EXPORT. LE SFIDE GLOBALI E IL VALORE DI ESSERCI”

News   14 Settembre 2022

Dal Rapporto Export 2022 del Gruppo Sace emerge che:

  • L’export nazionale di beni crescerà quest’anno del 10,3%, continuando a registrare un andamento positivo anche nel 2023 (+5%) che consentirà all’Italia di mantenere pressoché invariata la sua quota di mercato (2,7%);
  • In un contesto di forte incertezza, l’export italiano si conferma volano di crescita per la nostra economia;
  • Per settori come metalli, chimica e meccanica strumentale le prospettive future sono positive.

Il Rapporto rappresenta ogni anno una bussola nella ricerca di mercati che consentano un posizionamento internazionale più solido per le imprese italiane.

Se nel 2022 è il “Caro export” a spingere il valore del Made in Italy, nel 2023 sarà la resilienza delle aziende a dare impulso alle vendite oltreconfine, grazie anche al supporto di SACE.

Per le esportazioni italiane di servizi, il 2022 rappresenta l’anno del recupero (+19,9%), grazie soprattutto al comparto del turismo che rappresenta il 9,1% del Pil.

Condividi