2017 – Toshiaki Higashihara

Vincitori Premio Leonardo International

Presidente e CEO Hitachi ltd

Imprenditore giapponese, Toshiaki Higashihara è Presidente e CEO di Hitachi ltd dall’aprile del 2016. Nell’Aprile del 2014 è nominato Presidente e Chief Operating Officer con l’obiettivo di perseguire la continua crescita di Hitachi sui mercati globali con un focus alla Social Innovation, che punta a creare Smart Social Infrastructures basate sulle tecnologie del Controllo e dell’Informazione.  Mr. Higashihara inizia la sua carriera in Hitachi nel 1977 come ingegnere delle reti presso Omika Works, nella Hitachi City, l’Headquarter del Gruppo Hitachi. Ricopre incarichi di sempre maggiore responsabilità nell’ambito dei sistemi di Controllo e dell’Informazione e nei sistemi per l’Energia.  Nell’aprile 2007 è nominato Vice Presidente, Executive Officer e Chief Operating Officer di Power System Group di Hitachi. Nell’anno successivo si trasferisce in Germania, come Presidente di Hitachi Power Europe. Nel 2010 è nominato Presidente e Representative Director di Hitachi Plant Technologies, ltd. Nel 2011 è nominato Vice Presidente e Executive Officer di Hitachi. Mr. Higashihara si è laureato in Ingegneria presso la Tokushima University nel 1977, conseguendo nel 1990 il Master of Science in Computer Science alla Boston University.  Nel 2015, sotto la guida di Toshiaki Higashihara, Hitachi ha concluso l’operazione di acquisto di AnsaldoBreda e del capitale di maggioranza di Ansaldo STS. Attraverso tali acquisizioni, Hitachi rafforzerà la sua posizione di mercato nei sistemi di segnalazione e gestione del traffico ferroviario, espandendo le proprie operazioni ed il portafoglio prodotti su scala globale. Oggi, Hitachi rappresenta un affidabile ed innovativo partner per risolvere le sfide sociali attraverso i suoi servizi e le sue soluzioni competitive.  L’attività di Toshiaki Higashihara ha contribuito a rafforzare le relazioni economiche e commerciali tra l’Italia ed il Giappone, rappresentando un esempio di come gli investitori esteri possono aiutale le imprese italiane ad accelerare i processi di innovazione.

Altre edizioni