2011

Vincitori premio Leonardo Qualità Italia  

Oscar Farinetti – EATALY S.p.A.

Eataly nasce a Torino nel 2007 da un’idea dell’attuale Presidente Oscar Farinetti, con l’intento di dimostrare come i prodotti di qualità non siano a disposizione solo di una ristretta cerchia di privilegiati. Il marchio riunisce un gruppo di piccole aziende che operano nei diversi comparti del settore enogastronomico, proponendo il meglio delle produzioni artigianali a prezzi sostenibili grazie al contatto diretto tra produttore e distributore finale. L’obiettivo è quello di incrementare la percentuale di coloro che si alimentano con consapevolezza, scegliendo prodotti di prima qualità e dedicando una particolare attenzione alla provenienza e alla lavorazione delle materie prime. Attualmente Eataly è presente con 9 store in Italia, dove ad aprile sarà inaugurato il punto vendita di Roma, in Giappone e negli Stati Uniti. La filosofia adottata da Eataly è duplice: da un lato, l’offerta dei prodotti, sotto forma sia di distribuzione che di ristorazione; dall’altro, l’offerta didattica attraverso corsi di cucina, degustazioni, incontri con grandi chef e produttori. E’ in quest’ultimo aspetto che si riassume la vera originalità di Eataly: suscitare nel consumatore una corretta percezione della qualità, nella convinzione che “mangiare bene aiuta a vivere meglio”.

Ugo Gussalli Beretta – FABBRICA D’ARMI PIETRO BERETTA S.p.A.

Presieduta da Ugo Gussalli Beretta, è la più antica Fabbrica d’Armi al Mondo. In attività sin dal Quattrocentro a Gardone Val Trompia (Brescia), appartiene da 15 generazioni alla famiglia Beretta. In quasi 500 anni di vita, la Fabbrica d’Armi Pietro Beretta ha acquisito un’ enorme esperienza nel suo settore, sviluppando specifiche tecnologie nell’ambito della meccanica di precisione attraverso l’investimento continuo in ricerca ed innovazione. I reparti produttivi sono strutturati su centri di lavoro robotizzati ma anche sulla presenza del fattore umano, condizione necessaria per ottenere alti livelli di precisione e di qualità.
L’odierna produzione Beretta comprende quasi l’intera gamma delle armi portatili per la caccia, il tiro a volo e la difesa, con una produzione di armi sportive che rappresenta circa il 90% del fatturato totale. I fucili da competizione Beretta sono tra quelli ad aver vinto più competizioni a livello internazionale. All’inizio degli anni ’90 Beretta ha affiancato alla sua produzione tradizionale una gamma completa di accessori ed abbigliamento sportivo che si caratterizza per l’eleganza e l’alto contenuto tecnico. Nata dalle capacità e dal sogno di un artigiano rinascimentale, la Fabbrica d’Armi Beretta ha saputo affermarsi nel mondo per l’alto contenuto tecnologico dei propri prodotti ed il rispetto della tradizionale manifattura artigiana.

Claudio Luti – KARTELL S.p.A.

Kartell, attualmente presieduta da Claudio Luti, nasce a Milano nel 1949 dall’idea del giovane chimico Giulio Castelli di produrre oggetti di design in materiale plastico 100% made in Italy. Nel 1988 Claudio Luti rileva l’azienda adottando una strategia di rilancio basata sulla qualità totale e dà vita a prodotti in plastica dalle forme e proprietà sorprendentemente innovative avvalendosi della collaborazione dei più importanti designer internazionali, tra cui Philippe Starck. Dopo anni di ricerca, nel 1999 Kartell è la prima azienda al mondo ad utilizzare il policarbonato per produrre oggetti d’arredo. Oggi i prodotti Kartell sono internazionalmente riconosciuti per l’alto contenuto tecnologico, il design e la continua evoluzione nell’utilizzo dei materiali.
Con le aperture più recenti, Kartell vanta 120 flagship, 180 shop-in-shop e circa 3.000 punti vendita multimarca in 100 paesi al mondo. Nel corso dei suoi 60 anni di attività, l’azienda ha conquistato prestigiosi riconoscimenti internazionali, fra cui nove Compassi d’Oro ed il riconoscimento del Museo Kartell come migliore museo d’Impresa da parte del Guggenheim Museum. Creatività e tecnologia, “glamour” e funzionalità, qualità ed innovazione: una straordinaria combinazione di fattori che costituisce la base del successo nazionale ed internazionale di Kartell.

Maurizio Marinella – E:MARINELLA S.r.l.

Marinella rappresenta una delle più belle storie di successo napoletane, iniziata nel 1914 quando Eugenio Marinella, nonno di Maurizio attualmente alla guida dell’azienda, decise di aprire una piccola bottega sulla Riviera di Chiaia a Napoli per proporre ad una raffinata clientela locale ed estera eleganti camicie, cravatte, accessori e profumi.
Il negozio passa attraverso avvenimenti storici importanti che portano sostanziali cambiamenti nel mondo della moda. E’ per questo motivo che, con coraggio ed intuizione, Eugenio interrompe la produzione delle camicie in favore della cravatta che diventa il prodotto faro della casa Marinella.
A partire dal 1980, Maurizio Marinella subentra al padre Luigi nella conduzione diretta del negozio sviluppando progressivamente la produzione artigianale di cravatte. Il fiuto imprenditoriale lo porta a proporre la cravatta su misura rigorosamente fatta a mano, esaltando così la tradizione sartoriale napoletana. Con lui la cravatta, da semplice accessorio, diventa un’icona di stile, emblema dell’eleganza italiana nel mondo. Attualmente le boutique monomarca, oltre a Napoli, sono quattro, a Milano, Tokio, Lugano e Londra, a cui si aggiungono shop-in-shop in prestigiosi department-store internazionali a New York, Ginevra, Barcellona e Parigi.

Nicoletta Spagnoli – LUISA SPAGNOLI S.p.A.

Luisa Spagnoli è un’azienda storica italiana, leader nel settore della produzione e distribuzione di capi d’abbigliamento femminili. Nasce nel 1928 da una geniale intuizione di Luisa Spagnoli, donna moderna, dotata di grande creatività, che ha dato vita a due delle realtà imprenditoriali più importanti di Perugia, pilastri del processo di industrializzazione della Provincia: la Perugina e la Luisa Spagnoli.
Fu lei che per prima ideò ed utilizzò un filato prodotto con pelo di coniglio d’angora per realizzare capi di maglieria che ottennero un immediato successo nel campo della moda e che diedero avvio a quella che sarebbe poi stata una crescita costante e progressiva.
A partire dal 1986, la gestione fa capo a Nicoletta e Mario Spagnoli, rispettivamente Amministratore Delegato e Presidente della società.
Attualmente, la Luisa Spagnoli conta 153 negozi diretti sul territorio italiano e 34 monobrand nel resto del mondo. Tra gli attuali obiettivi del brand, di rilievo sono il rafforzamento della rete vendita in Italia e l’incremento delle opportunità di business all’estero. In particolare, è prevista una maggiore presenza del marchio in Russia con l’apertura di un nuovo store e in Libano con il terzo monobrand di Beirut.

{backbutton}

Condividi

Altre edizioni